Indicazioni Societarie all’esecuzione dell’esame ecografico in corso di pandemia da COVID19

Loading

Comunicato SIEMG agli Iscritti del 12 marzo 2020.

Cari Colleghi,
dato il momento epidemiologico che stiamo attraversando, riteniamo opportuno, in linea con le altre Società Scientifiche che si occupano di Imaging, ribadire con forza la necessità di aderire, per quanto riguarda l’attività ambulatoriale quotidiana, alle indicazioni stringenti delle Autorità Sanitarie competenti.

Nella duplice veste di Medici di Medicina Generale(MMG) ed Ecografisti Generalisti operiamo in una più vasta area di interazione, considerando che nell’esecuzione di una ecografia, il possibile interscambio medico – paziente, è prolungato e complicato dalla necessità ineludibile di contatto fisico e strumentale.

Data la diffusione rapida ed estesa del contagio da “Covid- 19”, il plus valore della ecografia nei nostri studi, potrebbe trasformarsi, qualora le metodiche operative standard non venissero seguite con grande rigore e cautela, in un rischio sanitario aggiuntivo sia per il paziente che per il MMG.

Anche se non ci troviamo ad operare in ambienti a rischio elevato, come i dipartimenti di urgenza e i PS, dobbiamo considerare che le nostre protezioni, fornite in misura limitata dalla Aziende Sanitarie, e difficilmente reperibili sul mercato, rendono il nostro lavoro più pericoloso.

Ciò premesso riteniamo obbligatorio ed opportuno ribadire concetti forse già a tutti ben noti, ma che, come Società Scientifica sentiamo l’urgenza di specificare.

Stabilito che è nell’esclusivo interesse dei Pazienti non rinunciare all’esame ecografico, ed avendo sempre insistito sulla qualità del servizio da noi fornito, indichiamo con forza i punti da seguire:

-Il MMG ecografista deve valutare l’appropriatezza dell’esame

-Il paziente deve presentarsi munito di mascherina (chirurgica o similare) e guanti monouso

-Il MMG ecografista e, se presente, il personale di supporto debbono indossare i DPI
prescritti e doppio guanto monouso

-Il MMG e/o il personale di supporto devono pulire la sonda ecografia con gli appositi spray o disinfettanti, prima e dopo l’uso. Si raccomanda anche l’utilizzo di condom monouso, se disponibili.

-Il MMG, nei casi in cui abbiano effettuato un esame del polmone per sospetta patologia interstiziale in soggetto sintomatico, dovrà porre estrema attenzione anche alle procedure di svestizione.

Ribadiamo il concetto che l’ecografia è un esame diagnostico irrinunciabile e fruibile anche nei nostri studi, soprattutto in momenti in cui la recettività delle strutture Pubbliche per esami esterni è limitata. Nonostante l’attenzione sia al momento focalizzata sulla epidemia da COVID-19, le altre patologie non sono scomparse, ed il nostro compito è quello di continuare ad assistere nel migliore dei modi possibili i nostri pazienti.

Con queste misure, volte a non trasformare l’ecografia in un ulteriore fattore di rischio, rimaniamo a
disposizione della comunità.

“Direttivo SIEMG”